Azione 4 - Memoria europea attiva

L'Azione 4 Memoria europea attiva possiede come scopo primario la commemorazione delle vittime del nazismo e dello stalinismo, stimolando così la riflessione sui principi alla base dell'Unione europea - come la democrazia, il rispetto dei diritti umani, la libertà - e sulla gravità della loro violazione. Saranno a tal fine selezionati progetti impegnati nella realizzazione di attività in memoria delle vittime, nonché volte alla preservazione dei siti e degli archivi connessi alle deportazioni e agli stermini di massa; particolare attenzione viene dedicata altresì al coinvolgimento delle nuove generazioni come anche dei superstiti degli eventi storici, che stanno progressivamente scomparendo.

Chi può partecipare

Il candidato e i partner possono essere:

  • organizzazioni non governative;
  • associazioni dei sopravvissuti;
  • enti per la coltivazione della memoria;
  • musei;
  • enti locali e regionali;
  • federazioni di interesse europeo generale.

Sovvenzione

  • Sovvenzione minima ammissibile a progetto: 10 000 EUR
  • Sovvenzione massima ammissibile a progetto: 100 000 EUR

I candidati possono scegliere tra due sistemi di finanziamento: forfettario o basato sul bilancio.

Nel caso di finanziamento basato sul bilancio, la quota massima di cofinanziamento da parte della Commissione Europea è: 70% dei costi ammissibili dell'azione interessata.

Sede delle attività

Le attività devono svolgersi in qualsiasi paese ammissibile ai sensi del Programma.

Durata del progetto

Durata massima del progetto: 18 mesi